martedì 1 febbraio 2011

Il volto della Seconda Repubblica







Come in tutti i grandi momenti intellettuali e culturali, la Zecca dello Stato si propone di forgiare un nuovo conio.  Rispetto alla precedente 100 lire, cambia il modello, più al passo coi tempi. Il ramoscello d'ulivo (o di quercia) c'è sempre, ma cambiano gli ideali.  Soldi, Sesso, Potere. Per quanto riguarda l'altro lato della moneta, la Zecca accetta ancora suggerimenti. Tra le varie proposte, molto quotate risultano il dito medio e un culo generico. [asp]

Nessun commento:

Posta un commento