sabato 5 febbraio 2011

Storace entra nel Governo, una poesia


 Storace entra nel Governo o, almeno, Berlusconi gli promette un posto. Mentre un editorialista de Il Peggio (il sottoscritto) si scervellava per scrivere qualcosa sull'argomento, ecco piombare la prima collaborazione di un'altra mente che non può fare altro che peggiorare ulteriormente la situazione del Peggio stesso. Tornando a parlare di Storace, pare che lui o uno dei suoi (Musumeci, figlio di Musumeci...sì proprio quel Musumeci) stia per entrare nel Consiglio dei Ministri. Insomma, nonostante Storace alle passate elezioni si sia presentato come alternativa (con la Santanché candidata Premier), ora ritorna dall'arguto cavaliere alla faccia di chi, tre le sue proprie nere fila, lo contesta. "Se ci fosse ancora il Duce, Berlusconi andrebbe in galera" hanno detto. Berlusconi, intanto, impara ad alzare anche il braccio destro, a parte qualcos'altro. [asp]

Nessun commento:

Posta un commento