mercoledì 16 marzo 2011

E Lasciatelo Divertire! (omaggio a Palazzeschi)

E Lasciatelo Divertire!
(piccolo omaggio a Palazzeschi)


Mine mine mine
Bona Bona Bona
Iu iu iu


Il premier si diverte,
pazzamente,
smisuratamente!


Che si plachi il polverone
lasciatelo divertire
poveretto,
se queste mignottone
voglion tanto farselo a letto.


Larù rurù
Rurù Frattù
Cuccuruccuccù!


Infranti tutti i divieti
com’è che il governo regge?
decreti, decreti
decreti legge
Sono la Sua passione!


Maramaramaramara
Carfacarfacarfacarfa
Brambabrambabramba
Gnagnagnagnangnagna


Sapete cosa sono
Disse Lui indignato e triste?
“Laureate, professioniste
Il Paese ne trae vantaggio
Ma prima Emilio gli fa il rodaggio.”


Brubrubrubru
Netta netta netta
Renù!
Renù!


“Se son brave al suo comando,
Lesto arrivo per secondo 
e gli fo' un bel tagliando."


Fisi fisi fisi
flum
Chella chella chella
blum!
Fisilù, Chellatù
Chellallà chellallà
vadicenncamvòlassà.


Se con le tonache perde la faccia
è necessario che faccia quella cosa...
che faccia...
come quando alla scuola privata
lo stato concede i finanziamenti
che quella pubblica va stracciata
e i preti son felici e contenti.


Aaaaa!
Eeeee!
liii!
Ooooo!
Uuuuu!
Ypsilon!


Ma ditemi un poco
se un sol bestemmione
può intaccar la fede
di siffatto dragone.
Mai un titolo fu più azzeccato 
Quando la moglie l'ha contestualizzato.


Ruby rù
Ruba cuò rì rù
Rubakùo..kol ku

Kol
Ku.


A che pro tentar di capire?
A che portò il filantropo ardire?
Colei che lo fece finire alla sbarra
ora sgambetta per Alfonso Luigi Marra.


Raì Raì Raì
Lemà sabactanì? 
Ri Ri
tri tri
polì polì
pi. 
ppi ri pippi ppippì


Lasciate pure che il premier si penta
che Stasburgo non veda, non senta
delle frecce nazionali,
dei bollori postprandiali,
Il divertimento gli è costato caro
E a Tripoli gà monta il sangue amaro.


Falala
Alfafà
eppoi alfalà,
altolà
e lala, alfalàl alalalala lalala.


La riforma della giustizia 
non premia mica il nano
c'è da star tranquilli,
tanto alla fine è il popolo italiano 
che lo prende nel guardasigilli


Ahahahahahahah!
Ahahahahahahah!
Ahahahahahahah!


Alla fine
Lui ha pienamente ragione,
i tempi non sono cambiati,
gli italiani non domandano di più
da chi li governa....
e lasciatelo divertire!


Franklin Delano Impellenza


Nessun commento:

Posta un commento