martedì 30 agosto 2011

Il Futuro che ci aspetta, poesia

Il Peggio poeta Archiloco manifesta le sue preoccupazioni, totalmente condivise dagli altri membri del blog, riguardo a questo periodo. Il momento è difficile ma non è solo la situazione economica a preoccupare, ma tutta la sfilza di gentaglia per un certo verso "creata" dall'era Berlusconi. Più che una poesia satirica, una poesia malinconica. Si stava meglio con Craxi e Moana Pozzi. Si fa riferimento anche a Renzi, sintomo della seria malattia venereo-berlusconiana insita anche nello stesso PD.[asp]
poesia, il futuro che ci aspetta

3 commenti:

  1. IL MONDO di DOMANI

    Anime sospese
    le ho viste aggirarsi in tutte le stazioni
    in cerca della loro identità perduta
    vita vissuta ai margini della dignità imposta da una società malata
    Priva di amore verso i più umili che stanchi di lottare si sono arresi
    assistendo impassibili alla vita che non gli appartiene più
    Vita ricercata nella folla frettolosa schiava del tempo che passa veloce
    come fossero automi taluni offrono una moneta
    tenendo in vita queste anime sospese condannate a fare da specchio a tutta l’umanità. (A. VITTORIO)

    RispondiElimina
  2. una battaglia persa! svegliamoci!

    RispondiElimina