martedì 6 settembre 2011

A Filippo Penati, poesia

Filippo, filo ippos, amante dei cavalli, anche se i Cavalli di SEL (Giulio Cavalli) non lo apprezzano affatto e vorrebbero soltanto la sua testa su un letto (cfr. Il Padrino). Una poesia o un gioco di parole? Archiloco docet ma non dicet. [asp]

Nessun commento:

Posta un commento