giovedì 15 dicembre 2011

FEDERICO MOCCIA CONTESTATO: TEMPI DIFFICILI ANCHE PER L'AMORE

Quello che doveva essere un tranquillo sopralluogo del duo Gianni Alemanno - Federico Moccia per decidere della sorte d'un rito, quello dei lucchetti dell'amore sul Ponte Milvio, si è invece colorito di qualche contestazione all'indirizzo di colui che, senza alcun timore, possiamo tranquillamente definire il cantore di una generazione, sebbene non si sappia esattamente quale e soprattutto per quale strano gioco del destino. Ad ogni modo, proprio in virtù del ruolo di cui è stato investito, lo scrittore romano certamente non si aspettava questo tipo di accoglienza :"la tua penna ha fatto solo danni!" "Vergogna,hai rovinato un ponte storico (fosse solo quello! aggiungeremmo noi) con i tuoi romanzi". Placati questi moti di rivolta verso la penna del Moccia, che noi sappiamo armata di null'altro che le intenzioni che furono di Cupido, è stata poi comunicata la decisione sui lucchetti: via dal ponte storico, verrà creato un balcone stile "Romeo e Giulietta" attrezzato con balaustre e illuminazione sotto il ponte e lungo il Tevere. "Sarà il luogo degli innamorati - ha detto sorridendo il primo cittadino - In questo modo tutti vivranno legati, felici e contenti". E felici e contenti vissero tutti: residenti, l'autore dei bestseller, il municipio XX e il sindaco, uniti da una comune e reciproca soddisfazione.

Lourid

Nessun commento:

Posta un commento