venerdì 2 novembre 2012

Province, sonetto per il riordino.


1 commento:

  1. Ma quale Alfano, sia leader Pippo Franco!


    Siamo un popolo di giullari e buffoni,
    non più santi, poeti e navigatori.
    Al calarci nei panni da elettori
    votiam Grillo successore a Berlusconi!

    E pur Bersani, persona poco sozza,
    si riti in parte, che so, per la Guzzanti.
    A sinistra abbiamo comici abbondanti;
    vuoi Vergassola vuoi Rossi oppure Crozza.

    Della Destra l’ovvio leader sarà Franco,
    dico Pippo, e con lui tutto il Bagaglino
    supportati dal furbetto Banfi Lino
    che fa il sordo ma de sordi nun è stanco.

    Ecco allora da spanciarsi un Parlamento
    dove almeno sarà chiaro a ogni livello
    che ministri saran solo i Panariello
    e il tormentone sostituirà il tormento.

    Sarà Capo dello Stato, già lo so,
    un attore che da tempo ha perso il ciuffo
    ma profetico fu con ‘Mistero buffo’.
    Lunga vita al presidente Dario Fo!

    RispondiElimina