mercoledì 16 gennaio 2013

CELESTE, poesia satirica


1 commento:


  1. Formigoni e Albertini: attenti a quei due! maroni


    Ma no che non si tratta di ricatto,
    le frasi di Albertini! Sono stecche,
    isterici rimandi a certe pecche
    di Formigoni, a volte uomo sciatto.

    Saranno forse un poco cane e gatto
    ma uguali sono i giri delle zecche,
    dei catto-mangiatori di busecche.
    La trippa, il Pirellone ci va matto.

    Son beghe col sapor di sacrestia,
    di chierici bramanti esser l’Eletto.
    Lo spirito però è di quello puro,

    laddove la Politica è Poesia.
    Mi sembrano, e lo affermo con affetto,
    un paio di maroni appesi al muro.

    RispondiElimina