domenica 16 giugno 2013

Bertolaso salverà Berlusconi dal terremoto?















Zar Silvietto s’è stancato del pupazzo
Pidielle, privo ormai delle pudenda:
vuole fare un club privé, ma tipo azienda
ed è in cerca di elementi da rimpiazzo.

Per ovviare all’attual sismico andazzo
s’è ficcato sul capino la sua benda
e frugando nei recessi dell’agenda
ha pescato un vero manager col razzo.

Si sussurra che vorrebbe Bertolaso,
uomo esperto nel gestire le emergenze,
un pragmatico anziché gli avvocatucci,

uno che non piscia mai fuori dal vaso.
E per giunta, senza troppe riverenze
sa trattare coi Verdini e i ribalducci.

Già lo vedo con la pachera che scava
le macerie di un Partito dipartito
che sognandosi un ventennio alla Benito
si ritrova un Calimero dopo l’Ava.

Il buon Guido con la grinta e con la clava,
toglierà lo scranno a qualche preferito,
metterà la Santanchè a taglio e cucito,
Biancofiore a disputar di rava e fava.

Con Brunetta a fare da crocerossina,
Sandro Bondi mezzo prete a dire Messa,
Silvio ancora avrà al suo fianco il fido Letta

- dico Gianni, non l’Enrico-adrenalina.
Forza Italia…? Forza Silvio…? È una scommessa!
Bertolaso è pronto già con la maglietta.


Jena Gamuna

Nessun commento:

Posta un commento