sabato 13 luglio 2013

I DIECI PEGGIORI NEMICI DI GRILLO

I DIECI PEGGIORI NEMICI DI GRILLO   (Andreaseperso)

1) IL MOVIMENTO 5 STELLE: Ma come, direte voi, uno dei peggiori nemici di Beppe Grillo è il M5S? Ebbene sì. Sebbene non lo ammetta, questo movimento sta creando un po' troppi problemi. La gente vota Grillo, mica Ugo Robotti che vuole lavorare al ministero delle attività cibernetiche. Velocizziamo le cose per Dio, la gente vuole un Duce, mica un premier. Oggi col premierato non si va da nessuna parte, ed anche Cavani alla fine se n'è andato. Che c'entra? Non lo so, ma è per questo che forse voto Grillo.

2) I GIORNALISTI: E' odio profondo, ma anche sesso masochista. Quella volta che si vestì da Avatar, Grillo non fu per niente compreso e difatti è tornato a casa insoddisfatto. La prossima volta userà la solita tuta di Lattex. 







3) IL BIDET D'ACQUA FREDDA : è comprensibile che dopo le ultime elezioni comunali gli bruci un po', perciò il suo utilizzo lo vede come una forma di sconfitta. Procederà all'inglese fino alle prossime elezioni. 






4) CRIMI: Grillo odia le personalità troppo influenti nel proprio gruppo che non siano egli stesso o Casaleggio. Vito Crimi è uno che parla troppo e alle volte a sproposito, perciò per Grillo è solo un peso, uno di quei tronchi fecali che ti si incastrano nel tubo d'espulsione e te li porti dietro tutta la giornata. La testa di Crimi salterà, è solo questione di tempo. Lui obbedisce, è bravo, si vede che è voglioso di far parte del team, di voler creare un trio con Beppe e Jimmy Page, ma non è abbastanza cool. Soprattutto, non è un buon comunicatore. E certe cose alla Casaleggio Associati non sono ammesse. 





5) LA VECCHIAIA: la vecchiaia avanza e i capelli di Beppe s'imbiancano ad una velocità vagamente esponenziale. Le rughe creano piccoli canyon e l'alito assomiglia sempre più a quello degli anziani che viaggiano sugli intercity di Trenitalia. Ciò non va bene poiché una grossa fetta dell'elettorato aspetta un'altra bandana da adulare e qualcuno che possa ancora offrire speranza nell'utilità del chirurgo plastico. 











6) TONI SERVILLO : ora che Andreotti è morto, Toni Servillo ha deciso di rompere il cazzo a Grillo con l'enfasi che solo il divo Giulio poteva mostrare. Ancora calato nel suo personaggio, Servillo mette a dura prova la pazienza del comico genovese con un'intervista che critica la scarsità di proposte dell'offerta politica di Grillo, lontanamente comparabile con le numerose proposte cinematografiche offerte allo stesso Servillo da registi di tutto il mondo. 












7) ILPEGGIO.COM : Tra i peggiori nemici di Grillo c'è il blog de ilpeggio.com. Prima creano dei desktop fasulli sui due boss del movimento, poi pronosticano il ritorno di Berlusconi al potere grazie allo stesso comico. 

8) BARTEZZAGHI: Nel suo camper, Beppe Grillo prova a restare mentalmente lucido risolvendo qualche cruciverba della settimana enigmistica. Tuttavia quello stronzo di Bartezzaghi lo fa innervosire maggiormente con incroci praticamente impossibili da risolvere senza un'enciclopedia cartacea precedente al 1986. La reazione è sempre la stessa: il famoso settimanale viene sistematicamente lanciato dal finestrino in corsa. Perciò, se trovate una settimana enigmistica per strada, inviatela per posta a Grillo. 









9) GIORGIO NAPOLITANO: Il nonno ha troppo potere e non fa altro che rafforzarsi reciprocamente con la DC attualmente al governo. Non è tanto per il suo potere, tanto per il fatto che riesce a farsi eleggere capo dello stato restando in pantofole e senza alzare la voce. Grillo ha assunto dei tecnici del suono per misurare la media dei decibel prodotti da Napolitano. Sorpresa: sono in costante calo. Il fatto che comandi parlando pacatamente lo manda proprio in bestia. 




10) QUELLI CHE ESCONO DAL MOVIMENTO DI PROPRIA INIZIATIVA: I peggiori. Non concedono neanche un briciolo di tempo per essere sottoposti alla gogna o, in assenza di questa, alla catapulta.

Nessun commento:

Posta un commento